Damiano Artale

Danza contemporanea

Nasce a Siracusa, all’età di sedici anni è ammesso alla Scuola di Ballo dell’Accademia d’Arti e Mestieri dello Spettacolo Teatro alla Scala dove si diploma nel 2007.
Nella stagione 2007/08 danza nel Ballet de l’Opéra National du Rhin a Mulhouse (Francia), in creazioni di W. Forsythe, M. Bejart, J. Godani, L. Childs. Nel 2008 vince il premio Danza&Danza come miglior talento italiano.
Dal 2008 al 2013 è danzatore al Ballet du Grand Theatre de Geneve (Svizzera) dove interpreta ruoli da Solista e Primo ballerino nelle coreografie di Sidi Larbi
Cherkaoui, A. Foniadakis, E. Gat, F. Ventriglia, S. Teshigawara, B. Millepied, J.C. Maillot.
Dal 2013 al 2020 è Solista di Aterballetto (Italia) e danza nelle coreografie di Jiri Kylian, Mauro Bigonzetti, Hofesh Shechter, Ohad Naharin, Johan Inger, Jiri Pokorny, Giuseppe Spota, Philippe Kratz.
Crea per la compagnia nel 2015 Migliori e nel 2016 Emme. Nel 2018 la sua coreografia Survivante è all’interno del progetto di danza e fotografia In/Finito.
Crea il passo a due Abiectio, che viene selezionato per il 33° International Choreographic Competition Hannover e nel 2019 è coreografo dell video “ Il Trionfo della Grazia” con la regia di Valeria Civardi.
Nel 2020 crea Motus Marmoris per il festival White Carrara Downtown e collabora con l’Ensemble Symphony Orchestra diretta dal Maestro Giacomo Loprieno nello spettacolo The Legend of Morricone.
Dal 2013 è ospite di diverse scuole di danza, festival e strutture professionali del Paese per laboratori coreografici, commissioni d’esame e concorsi.